* Son my laK *

Son my laK o Kal ym noS giunge al termine anche quest’anno.. Una settimana ricca di Amicizie e di Rockclimbing. Giulio, Matteo e Luca i miei compagni di viaggio in questa mini trasferta in terra Greca. Graziano e Valerie incontrati sull’isola li abbiamo subito aggregati al Branco e tanti altri amici (Caroline, Laure, Denise, Marie, Sophie, Gabriella, Lucio, Patrice, Massimo, Nadia, Michele, Andrea) conosciuti nelle falesie o nei ristoranti della simpaticissima ed accogliente isola greca..  Quando si sbarca in questo posto si ha subito l’idea di esser finiti indietro nel tempo. Tutto e tutti si muovono lentamente, senza alcuna fretta e senza tanti problemi. All’inizio questa sensazione ti scombussola un po’ ma dopo 2 giorni ingrani la marcia giusta e tutto ti sembra al suo posto. Perché venire a Kalymnos? Beh perché oggi come oggi è un Santuario dell’arrampicata nel mondo e come un “corretto” fedele devi fargli visita. Impressionante la quantità di roccia a disposizione, impressionante i numerosi settori presenti, impressionante la qualità delle vie, impressionante la quantità di scalatori da tutto il mondo, impressionante la cordialità delle persone che ci ospitano ed infine ciò che tutte le sere mi impressionava era quel tramonto rosso, caldo che abbracciava tutto quanto per poi sparire in un unico raggio fine verso l’alto. Un posto magico quest’isola che consiglio a tutti quanti.

Ora però è giunto il tempo d’affilar le lame delle picche, dei ramponi ed iniziare quella parte del mio lavoro che preferisco in assoluto.. La ricerca delle linee ghiacciate in montagna e delle cascate di ghiaccio.. Quindi armatevi di picche e ramponi e seguitemi..

Ciao a Tutti Thommy

p.s. grazie mille per le molte email ricevute.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: