Tor des Géants

IMG_0778

 

Il Tor des Géants una delle gare più dure del mondo di corsa/camminata in montagna. 330 km e 24.000 mt di dislivello. Ho avuto il piacere di accompagnare con mio fratello Mathieu un grande dello sci di fondo valdostano e italiano Giuseppe (Pino) Giovinazzo. Incontrato appena sotto il col Vessonaz ci siamo sparati 19 ore di camminata passando per Oyace – Olomont – Saint Rhemy en Bosses fino all’arrivo di Courmayeur. Dura???? Si durissima a parer mio e faccio i complimenti a tutti quegli atleti che hanno concluso questo magnifico trail e a quelli che ci hanno provato!! A Pino naturalmente va tutto il mio rispetto e la mia ammirazione perché per tutto il tratto che sono stato con lui si é sempre fermato a parlare con tutti, c’era una parola o una battuta per quelli che sul percorso lo incitavano o magari nei momenti un po’ più di crisi, dopo un po’ di Cristi, tornava ad essere super positivo, a ridere e concentrato sul ritmo. Scendendo dal col Malatra erano più o meno le 5.00 del mattino ho provato un’ emozione straordinaria vedendo il Monte Bianco e Le Jorasses circondate da quel cielo terso azzurro tipico delle giornate autunnali, un immagine che rimarrà impressa dentro di me. Forse é questo il Tor des Géants; paesaggi incantati, odori primordiali, storia e tradizioni, amicizie, sorrisi e pianti e dato che si tratta di una gara una sana competizione.

Grande Pino 20 esimo assoluto!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: